In questi mesi sto lavorando sempre di più con un mondo molto particolare : quello della moda.

Lavorando con questo mondo ci si rende conto subito che “esce dalle normali logiche” : da come vengono organizzate le vendite, a come vengono fatti gli acquisti, alla tipologia degli ordini….e tutto questo impatta sui lead time di produzione (tempi di consegna) e sui costi di produzione.

Tuttavia anche questo mondo cosଠparticolare ha dei problemi comuni agli altri settori :

  • I Clienti pretendono qualità (specialmente se il prodotto è “costoso”)
  • I Clienti pretendono consegne puntuali (la famosa camicia in lino meglio averla prima di Settembre)
  • I Clienti pretendono prodotti sempre più personalizzati
  • I Clienti ordinano quantità  sempre più piccole
  • La concorrenza, anche quella “straniera”, si fa sempre più forte

Ti suonano comuni questi problemi?
Continua a leggere, troverai indicazioni utili per ridurre i tuoi lead time di produzione ed i tuoi costi di produzione

In particolare, uno dei paradossi più grandi che ho visto in questo settore è questo :

Si tende a puntare tutto sulla qualità  del prodotto MA si tralasciano cose fondamentali come la puntualità  di consegna (lead time di produzine) o i costi sostenuti per produrre i capi (costi di produzione).

E le frasi tipiche sono :

“Sଠma il mio prodotto è il migliore”.

E prendendolo in mano ti accorgi che è favoloso … e che forse è veramente il migliore sul mercato.

Poi vai in negozio (specialmente quelli multi marca) e noti che le persone sono più attratte dal Brand X o dal Brand Y rispetto al prodotto.

Detta tra noi ho visto delle emerite porcherie (dal punto di vista della fattezza del prodotto) vendute a top price perchè sono del Brand X. Ma questo è merito del Marketing, non certo della produzione.

La cosa che ho notato è che un uomo guarda più la vestibilità  del capo, il colore o, per i più raffinati, il tessuto rispetto a come è stato cucito il capo … o se il collo è fatto cosଠo colà . 

Cosa voglio dire?

Che il consumatore finale dà  per scontato che il tuo capo sia di qualità . Lo pago “tanto” per cui deve essere di qualità .

Tu andresti mai a comprare un lavandino che perde acqua o che non ha il “buco” per far uscire l’acqua nel caso lasciassi il rubinetto aperto?

Troppo spesso l’imprenditore ha l’orecchio teso a sentire la voce del consumatore finale, ma non sente quello che gli dice il suo Cliente.

Se sei nel B2B servi altre aziende, non il consumatore finale.

Ti dico questo perchè, nelle mie analisi, uno degli strumenti che uso è proprio capire le vere necessità  del TUO Cliente. Nel 6 Sigma si parla di VOC (Voice of Customer).


Il Tuo Cliente cosa desidera veramente :
il prodotto migliore del mercato oppure un ottimo prodotto consegnato nei tempi stabiliti, con le giuste specifiche e ad un prezzo concorrenziale?

Il tuo fattore QCD è proprio questo. E’ un acronimo che sta per Quality, Cost e Delivery…i 3 fattori chiave (in Italiano Qualità , Costi e Conesegne).
Il tuo Cliente desidera da te prodotti di Qualità , ad un Costo equo concordato e Consegnati nei tempi e con le condizioni stabilite (Delivery).

Ti dico questo perchè sono sicuro che il tuo Cliente non è disposto a pagare per problemi che impattano direttamente su di lui :

  • Ridartidi consegna
  • Problemi di qualità 
  • Ordini incompleti

Quelli elencati qui sopra sono problemi che lui vede e di cui è conscio. Poi ci sono tutta una serie di problemi che non vede e che riguardano la tua organizzazione. In particolare ce ne sono alcuni che impattano pesantemente sui tuoi costi (e che quindi si scaricano su di lui) tipo :

  • Tempi di attrezzaggio troppo lunghi
  • Spostamenti continui di materiali
  • Mancanza di accessori (o materiali ausiliari in linea)
  • Magazzini troppo gonfi
  • Personale che commette errori o che rifà  lo stesso lavoro più volte
  • ….. e la lista potrebbe continuare.

Tutte le aziende, per quanto ottimizzate soffrono pesantemente di questi problemi che ti ho scritto sopra.


Pensi che la tua azienda sia esente?
Un calcolo veloce che ti lascerà  a bocca aperta : l’efficienza della tua produzione.

 

Facciamo un calcolo veloce.

Quanto tempo ci vuole per produrre il tuo prodotto più venduto?

Il numero che mi interessa è la somma dei tempi lavorazione solamente. Ad esempio il tuo prodotto è composto da 5 fasi di trasformazione : 30 secondi + 22 minuti + 10 minuti e 30 secondi + 4 minuti + 3 minuti = 40 minuti

In quanto tempo riesci a consegnarlo solitamente (in normali condizioni) ?

Se, con una normale produzione, lo consegni in 15 giorni tieni 15 giorni come riferimento.
Quello che di solito capita è questo :

  • L’azienda impiega, per esempio un’ora a produrre un particolare. Ne deve consegnare 30. Diciamo che questa azienda lavora in doppio turno (15 ore al giorno). Teoricamente in 2 giorni potrebbe consegnare.
  • Cosa succede di solito? Ci mette almeno 3 settimane. In 4 settimane (20 giorni lavorativi) l’azienda sviluppa un’efficienza di 2/20 = 10%. In questo caso il 90% è spreco

Nell’esempio che ho fatto sopra, l’efficienza sarebbe 40 minuti/2 settimane (10 giorni di lavoro a 8 ore al giorno) = 40/(10*8*60)=0.83%

Perchè è cosଠimportante questo numero?


Perchè il Cliente è disposto a pagare solo le operazioni di trasformazione del prodotto, il resto è spreco

Tutte le operazioni che esegui e che non servono a trasformare il tuo prodotto allungano solo i tuoi tempi di consegna ( lead time di produzione ) e i tuoi costi di produzione.

Questo ti rende meno competitivo sul mercato e crea disagio al tuo Cliente.[/feature_box]

 

Qual’è l’efficienza della tua produzione?

 

Calcolalo adesso. Fai la somma di tutti i tempi necessari per trasformare il tuo prodotto ( no spostamenti, immagazzinamenti, ricerca di materiali, riunioni per difetti…) e dividi questa somma per il tempo di consegna medio al tuo Cliente. 

=> Noterai che la tua efficienza produttiva sarà  dello 0,XXX %


Ora chiediti quali sono le effettive
necessità  dei tuoi Clienti?

Guarda i tuoi livelli di servizio.

Rispetti sempre le i tempi di consegna?
Gli ordini sono sempre completi?
Hai dei resi?
Quante lamentele/contestazioni hai ricevuto da inizio anno?

TRUCCO : Quando controlli questi dati, chiedi al tuo commerciale, quante volte ha spostato in avanti la data di consegna perchè l’ordine non era pronto.

Questo è un punto fondamentale. Un conto è il Cliente che ti chiede di posticipare l’ordine, un conto è una modifica fatta dal tuo commerciale perchè la produzione non era pronta! 

Riesci a quantificare “il danno visibile” causato da ritardi e ordini incompleti?

Ad esempio : costo di resi, costo per contestazioni dovute a mancanza di qualità , costo per contestazioni dovute a ritardi …

Questa è solo la punta dell’iceberg perchè il vero problema è il danno di immagine che la tua azienda potrebbe subire.

Un Cliente scontento non compra più, ma peggio ancora, parla male di te.

Tutto questo è causato da una produzione appesantita che non sa adattarsi alle esigenze del mercato (prodotti sempre più personalizzati ed in quantità  sempre più piccole).

Vuoi iniziare a sistemare le cose
a costo e rischio zero?

Ora che hai calcolato l’indice di efficienza della tua produzione, avrai notato che ci sono ampi margini di miglioramento…e questo per te significa ridurre i costi di produzione e accorciare i tempi di consegna.

Il tuo indice, per quanto basso, non significa che stai lavorando male. Altrimenti non staresti qui a leggere questo articolo. Significa semplicemente che nessuno ti ha mai mostrato come puoi ridurre i costi ed i tempi di produzione.

Probabilmente stai seguendo logiche che non sono più in linea con il mercato o che, andrebbero riviste, per renderti ancora più competitivo.

Non farti carico di ulteriori costi dovuti a inefficienze, a modi di operare che mettono in difficoltà  il tuo Cliente.

Contattami per una valutazione gratuita del tuo processo produttivo.

Fissiamo un appuntamento via Skype per fare una valutazione gratuita del tuo processo produttivo. Oltre alla valutazione gratuita del tuo processo produttivo, ti fornirò delle linee guida per poter migliorare il tuo processo produttivo e poter cosଠridurre i tuoi lead time ed i tuoi costi di produzione.

Contattami per una valutazione gratuita del tuo processo produttivo.

Non solo capirai dove nascono i tuoi sprechi ma avrai anche delle indicazioni pratiche per poterli ridurre.

A presto,

Raul

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per ulteriori informazioni leggi politica sui cookie

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi