Negli ultimi anni la Lean Production (o lean Manufacturing, Toyota Production System…) ha preso sempre più piede in Italia e viene molto spinta da diverse società  di consulenza.

Per fare colpo su imprenditori o manager si fanno vedere dei casi di successo di aziende che hanno ottenuto anche risultati che hanno “del miracoloso”.

E sono risultati veri!

Io stesso l’ho applicata e vissuta prima come Manager e poi come consulente.

Quello che le società  di consulenza non ti dicono mai è il numero di aziende (tantissime) in cui la lean non ha generato alcun risultato positivo sul lungo periodo.

Anzi ha avuto come risultato quello di far perdere solo tempo e soldi all’azienda.

Prima di far scoppiare inutili polemiche sottolineo che ho parlato di risultato sul LUNGO PERIODO.

Vediamo assieme se la lean production
fa per la tua azienda.

 

Se mi segui saprai che sono stato manager per un’importante multinazionale tedesca del settore metalmeccanico e che nel 2006 ho portato il TPM in azienda.

TPM che poi, visti i risultati ottenuti, si è trasformato nella base per la Lean Production.

E proprio forte dei risultati ottenuti, dopo qualche anno, ho deciso di uscire dall’azienda per iniziare a fare consulenza aziendale usando la lean production.

Avevo ottenuto dei grandi risultati e volevo farli ottenere anche ad altre aziende!

Ma …

Lavorando in vari ambienti ed in vari settori ho scoperto a mie spese che la lean production non si adatta bene a molte aziende Italiane.

 

Ecco cosa le società 
di consulenza aziendale
non ti dicono sulla lean manufacturing

 

Tutte le volte che sono entrato in contatto con aziende produttive, da parte della proprietà  o da parte del management, c’era una grande voglia di cambiare.

I problemi erano :[bullet_block style=”size-16″ small_icon=”19.png” width=”” alignment=”center”]

  • Ritardi nelle consegne
  • Alti costi di produzione
  • Eliminazione degli sprechi in azienda
  • Riduzione dei fermi macchina
  • Eliminazione dei problemi di qualità 
  • Riduzione dei tempi di set-up (tempi di attrezzaggio)
  • Riduzione del lead time (tempo di consegna)
[/bullet_block]

E la lista potrebbe allungarsi.

Tutti i problemi sopra possono essere risolti con la Lean e si possono ottenere dei risultati strepitosi.

Quello che nessuno ti dice è che la lean non è una cozzaglia di strumenti da usare “quando c’è un problema”, ma è un sistema manageriale che impiega anni per dare i suoi frutti.

Mi spiego meglio.

Impressionare con uno strumento lean è facile.

Domani mattina posso entrare nella tua azienda e ridurti il tempo di set-up almeno del 30% in un paio di giorni con una spesa ridicola.

E questo effettivamente ti fa risparmiare un sacco di tempo e ti fa acquisire in flessibilità .

Non male come risultati vero?

Attenzione però lo SMED è uno degli strumenti della lean, tuttavia non è la lean production che invece è un sistema manageriale che genera cambiamenti e risultati eclatanti nel lungo periodo.

 

[feature_box style=”25″ only_advanced=”There%20are%20no%20title%20options%20for%20the%20choosen%20style” alignment=”center”]

Questo presuppone però che venga creata una cultura della lean in azienda: cultura che deve partire dal vertice e arrivare anche a chi fa le pulizie.

[/feature_box]

Se questo non succede, il progetto è destinato a fallire miseramente facendoti però spendere un sacco di tempo, molto denaro e facendoti perdere la credibilità  dei collaboratori.

Cosa intendo per cultura
della lean production?

 

Come ti ho scritto sopra, la lean è un sistema manageriale.

Tutto parte da chi dirige l’azienda (manager o proprietà ). Da lଠparte l’esempio ed il sostegno deve essere costante e illimitato.

Bisogna scendere in produzione, parteciapare (meglio se attivamente sporcandosi le mani) ai cantieri e sostenere il cambiamento.

Purtroppo quello che ho visto succedere è spesso il contrario.

Manager che non sanno distinguere un tornio da una rettifica ma che vogliono fare lean. Manager che scendono in produzione curiosi di vedere cosa succede, ma che scappano dopo pochi minuti “perchè hanno un impegno più importante”.

Titolari di azienda che scendono infuriati in produzione perchè un Cliente ha appena chiamato perchè un ordine era in ritardo e ha scombussolato tutta la produzione stoppando il lavoro in corso per mandare avanti “una commessa urgente”.

Tutto questo è dinamite per la lean e fa letteralmente scoppiare il sistema costruito.

Anzi questo tipo di comportamenti ha come risultato quello di farti perdere la fiducia delle persone che alla prima occasione avranno l’occasione di dire “sapevo che non funzionava”, “te l’avevo detto io”, “ma qui queste cose non funzionano”…

Ogni grande cambiamento deve vincere delle resistenze importanti e queste resistenze vengono superate con un supporto illimitato da parte della direzione o della proprietà  che per prima deve mettersi in discussione.

Questo tipo di cambiamento è tanto più difficile quanto più è consolidato un determinato metodo di organizzazione del lavoro.

[feature_box style=”25″ only_advanced=”There%20are%20no%20title%20options%20for%20the%20choosen%20style” alignment=”center”]

Per cui quello che le società  di consulenza aziendale non vogliono che tu sappia è questo :

  1. La lean non è una cozzaglia di strumenti ma bensଠun sistema manageriale che porta grandissimi cambiamenti nel lungo periodo. Per cui non farti impressionare da risultati “one shot” che potresti avere con uno strumento lean, come ad esempio la riduzione dei tempi di set-up
  2. Il cambiamento è tanto più efficace quanto più la testa (proprietà  o direzione) è in prima linea a supportare il resto dell’azienda.
  3. Questo supporto deve essere costante e richiede presenza fisica anche durante i cantieri.
  4. La lean non si impara sui libri ma si fa fisicamente. Chiedi alla tua società  di consulenza quanti cantieri ha fisicamente fatto dando l’esempio sul campo. Raramente io ho visto consulenti durante un cantiere TPM sporcarsi le mani con gli operatori dell’impianto….ma forse sono diverso io che ho un approccio molto pratico e diretto
[/feature_box]

Conclusioni :

 

Prima di entusiasmarti per la lean chiediti se sei veramente disposto a cambiare radicalmente il tuo modo di pensare e di operare perchè è questo che ti richiede.

Chiediti se sei disposto a investire molto tempo prima di vedere il “sistema” lean generare risultati degni di nota. Avrai sଠdei risultati sul breve, ma la vera rivoluzione nel modo di operare e nei risparmi la vedi nel lungo periodo (qualche anno).

Chiediti anche come puoi vincere le 1.000 resistenze che emergeranno da parte dei tuoi collaboratori e come li potrai sostenere nei momenti difficili (ordini urgenti, calo del fatturato, pressioni dei clienti…)

Se riuscirai a vincere queste resistenze potrai pensare di portare con successo la lean nella tua azienda.

Se invece di ribaltare la tua azienda vuoi semplicemente ottenere dei risultati concreti e li vuoi nel breve periodo, contattami per un check up gratuito del tuo processo produttivo.

LeaderProduzione aiuta le aziende produttive ad aumentare gli utili aziendali senza investire in marketing e vendita già  nei primi sei mesi, anche se sei molto impegnato con il tuo lavoro e hai pochissimo tempo da dedicarmi.

Proprio per questo ti invito a contattarmi per un check up gratuito del processo produttivo.

Se hai delle domande da farmi scrivimi pure qui sotto, ti risponderò appena possibile.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per ulteriori informazioni leggi politica sui cookie

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi